Viterbo 13/09/04
Ecco la musica finita, gli amici se ne vanno che SPLENDIDA serata...
Anche questa andata, il mio 4 "cercando" e il mio 10 raduno (ho bucato solo Ficulle), per me il pi bel raduno di tutti ( a pari merito con il
primo - Roma 28/12/1995). Una bella giornata meteorologicamente parlando e una splendida atmosfera con Claudio contento di averci portato tutti ai giardinetti la domenica!
Niente gestacci ai tecnici del suono, e che emozione sentirlo cantare "Io
vorrei, non vorrei, ma se vuoi" di Battisti (benissimo), "Una lunga storiad'amore" e "I migliori anni della nostra vita" (Un po' meno bene).
Un po' concerto tradizionale con le canzoni eseguite dalla band cos come sono eseguite in "Cercando", un po' cabaret con Pino Insegno a presentare i duetti, e poi le canzoni cantate solo piano e voce o chitarra e voce, i duetti con il pubblico (bravissima la ragazza che ha cantato "Con tutto l'amore che posso".
Grande coreagrafia di fogli colorati e palloncini esibiti alle prime note di Claudio con lui che dice : "Questo un colpo basso!".
Chi piange perch l'amica stata estratta e deve cantare, chi piange perch stato estratto e sale sul palco, chi piange perch non stato estratto, chi piange e basta!
Ed Emanuela che balla scalza sulle sedie e non crede che io abbia 36 anni, e il trenino in "Serenata in sol", ed Anna di Genova (AnninaGe) che non era neanche nata quando il 22/06/1985 vedevo il mio primo concerto! E Gi che c' sempre ! E il grande finale dopo 5 ore con il sole ormai
tramontato e Claudio che dice:"Grazie perch stato uno dei giorni pi  belli della mia vita".
E soprattutto incredibile come si sia riusciti a trasformare per 2 giorni Viterbo in Baglionandia!
A cominciare dal treno che sabato 11 da Ostiense mi ha portato a Viterbo era tutto un chiedere dov' Prato Giardino, ed lontano dalla stazione?
E la signora dell'Albergo Roma che ripete per la milionesima volta:"Io non posso credere che Baglioni scateni questo putiferio mi telefonano 850 persone al giorno!"
E incontrare ovunque qualcuno con il passclab al collo, qualcuno che non conosci ma che per quel pezzo di cartoncino appeso al collo riconosci e ti riconosce e per questo ti fa un sorriso da un
orecchio all'altro.
E addormentarsi sfiniti in albergo con il televisore acceso ed essere svegliati da delle urla che nel rinco... del risveglio non capisci ma poi passati alcuni secondi ti dici che stanno urlando CLAUDIOOO e vestirsi di corsa prendere la macchina fotografica che non si mai e precipitarsi gi per le scale e sapere che Claudio ha cenato proprio in Via della Cava ove ci sono 3 alberghi monopolizzati dai clabbers ed era  appena andato via! Grrrr!
E adesso che la festa finita, che questa bolla d'aria nell'acqua non c' pi, adesso che siamo usciti dal mondo creato da Claudio dove vigono altre regole spazio-temporali, come si fa a tornare alla realt del lavoro? E' proprio dura!
Vabb per finire questi ricordi confusi e i verbi al gerundio diciamo che stiamo ASPETTANDO un nuova festa!
Alla prossima!


Fabrizio4004